I nostri eventi che si svolgeranno a breve:

 

"Oggi dono io", la settimana del dono:
“Non so per chi, ma so perché”: questo slogan, promosso da AVIS e AIDO, esprime come meglio non si potrebbe lo spirito che animerà i sette giorni e i quindici appuntamenti tra convegni, spettacoli, concerti, dimostrazioni, cene al buio e molto altro che costituiranno il programma della Settimana del dono, che si svolgerà a Carpi dall’1 al 7 ottobre.
Promossa da decine di associazioni, enti e realtà del terzo settore per celebrare il Giorno del dono del 4 ottobre, il filo rosso degli appuntamenti che si snoderanno durante la settimana sarà costituito da un viaggio attraverso i cinque sensi.


Per iniziare, lunedì 1 ottobre, sarà un convegno sul dono, la mattina dalle ore 9 per le scuole e la sera, dalle ore 20.30, aperto a tutta la cittadinanza, in Auditorium San Rocco, sul tema del dono, promosso insieme alla Fondazione Casa del Volontariato, ente finalizzato al sociale della Fondazione CR Carpi. Se alla mattina a rivolgersi agli studenti sarà il Direttore di Volontariato Oggi Giulio Sensi insieme all’Onorevole Edoardo Patriarca, Presidente dell’Istituto italiano della donazione e tra i principali estensori della legge che, nel 2015, ha istituito il Giorno del dono, alla sera il Parlamentare carpigiano sarà affiancato dallo psicologo Roberto Mauri. Nel corso dell’iniziativa saranno presentate anche testimonianze dirette di volontari che hanno scelto di donare tempo, anergia e attenzioni ai rispettivi progetti.


La giornata di martedì 2 ottobre sarà dedicata al gusto, con un aperitivo multietnico promosso, alle ore 18 presso lo spazio giovani Mac’è, dalla Consulta per l’Integrazione, cui farà seguito, alle ore 20.30 nello stesso luogo, una lezione sul Visual food.

Si svolgeranno invece all’insegna del tatto le iniziative di mercoledì 3 ottobre, con ‘abbracci gratuiti’ donati dai volontari, a partire dalle ore 16, in piazza Martiri e presso il Centro commerciale Borgogioioso.

All’udito saranno poi dedicati gli eventi di giovedì 4 ottobre, giornata che sarà aperta, alle ore 9, da un convegno sulla prevenzione dell’udito promosso dall’associazione ASI (Affrontiamo la Sordità Insieme) presso l’Aula magna dell’Istituto Vallauri, mentre alle ore 16 la stessa associazione metterà a disposizione screening dell’udito e consulenza gratuiti alla presenza di audioprotesisti in piazza Martiri, dove, contestualmente e in contemporanea al Centro commerciale Borgogioioso, i Giovani per Carpi allestiranno delle postazioni di ascolto per chiunque voglia loro raccontare qualcosa, mentre altri ragazzi, i ‘libri parlanti’, racconteranno, a chi voglia ascoltare, le proprie esperienze di Caregiver.

Ma cosa significa donare, per i cittadini di Carpi? È questo che, in occasione del Giorno del dono, cercheranno di scoprire i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado di Carpi insieme a Andrea Barbi, in Donare per me è…, iniziativa promossa dalla Fondazione Casa del Volontariato in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato.
Ai ragazzi delle scuole secondarie di primo grado e delle scuole primarie sarà chiesto di produrre un elaborato grafico e/o scritto sul tema: gli elaborati pervenuti saranno esposti nella settimana dall’1 al 6 ottobre sotto il portico del Grano e nella Torre dell’Uccelliera a Carpi, con degli spazi bianchi appositamente lasciati poter essere riempiti dai cittadini. Il 4 ottobre Andrea Barbi realizzerà, insieme alle telecamere di TRC TV, una serie di interviste per comprendere quanti sono a conoscenza del giorno del dono e del suo significato.
Alle ore 21, poi, presso l’MK Live Club di via Burzacca 2/D avrà luogo un’esibizione di band musicali, mentre alla stessa ora, al Centro sociale Guerzoni di via Genova si svolgerà la Cena al buio, in cui i commensali, immersi nella completa oscurità, potranno gustare le pietanze serviti e assistiti da camerieri non vedenti. (Costo a partecipante: euro 35. Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza). Per prenotare un posto in questa magnifica esperienza premi questo link


Sarà quindi la volta dell’olfatto, venerdì 5 ottobre alle ore 21 presso la Sala via Duomo 25, con un’occasione per scoprire la genesi e le caratteristiche dei profumi.

Sarà infine la vista a chiudere il percorso attraverso i 5 sensi con lo spettacolo Oggi dono io, realizzato da I giovani per Carpi, ad animare la mattinata di sabato 6 ottobre, a partire dalle ore 9 presso il Teatro Comunale, per una messa in scena dedicata agli studenti. Lo spettacolo sarà poi ripetuto alla sera, dalle ore 21, e aperto, in questa occasione, a tutta la cittadinanza.

Per info e prenotazioni puoi cliccare qui!

Oppure, puoi chiamare:

Ernesto 335 341 047
Emanuel 327 133 1761

 

Ancora sabato, ma alle ore 15, prenderà inoltre avvio, presso piazza Martiri, Puliamo il mondo, la consueta iniziativa di Legambiente Carpi per pulire insieme i luoghi pubblici del territorio. Al ritorno, in bicicletta, dai luoghi di pulizia, alle ore 17.30 le varie squadre di partecipanti potranno assistere a Eppure Soffia, spettacolo di danza, narrazione e canti a cura di Elisa Lolli – Aporie, per poi concludere, verso le ore 18.30, al Circolo Bruno Losi, con un rinfresco a base di gnocco fritto e bibite.
 Dalle ore 16 alle 19, presso al Saletta della Fondazione CR Carpi in corso Cabassi, si terrà l’incontro 1973-2018 Buon Compleanno AIDO, per celebrare i 45 anni dell’Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule. In questa occasione, si discuterà dell’importanza della donazione degli organi post mortem e dell’iniziativa Una Scelta in Comune, ovvero della possibilità di manifestare, all’atto del rinnovo del documento di identità, la propria decisione in tal senso. A confrontarsi saranno la Presidentessa nazionale di AIDO Flavia Petrin, Stefano Cresci e Marco Costantini, rispettivamente Presidente della Sezione regionale e provinciale di AIDO, Gabriella Sangiorgi, dell’Azienda Sanitario-Ospedaliera di Bologna e Responsabile del Centro di Riferimento Trapianti dell’Emilia-Romagna ed Eugenio Davolio dell’AIDO di Carpi.


Domenica 7 ottobre si concluderà in bellezza. Innanzitutto, presso il sagrato della Cattedrale dell’Assunta saranno distribuite gratuitamente Bibbie, in ‘Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date’, iniziativa promossa dalla Caritas Migrantes diocesana, mentre, presso il Borgogioioso, culminerà in un evento la proposta che gli organizzatori della Settimana del Dono lanceranno a tutta la cittadinanza: a partire da lunedì 1 ottobre sarà infatti possibile recarsi a ognuna delle iniziative portando un dono da regalare a qualcuno che non si conosce. Gli oggetti così ricevuti – che potranno anche consistere nella disponibilità a mettere a disposizione una propria abilità – saranno raccolti e, domenica 7 ottobre, per tutta la giornata, chiunque abbia donato potrà recarsi al Centro commerciale per ritirare, munito di un apposito tagliando, la sorpresa lasciata da un altro, sconosciuto donatore. In questo modo sarà reso evidente, insieme simbolicamente e concretamente, il messaggio che tutti gli appuntamenti della Settimana hanno cercato di trasmettere: donare è un gesto disinteressato che implica tuttavia una circolarità. Donare è importante non soltanto per chi riceve, ma anche per chi, il dono, sceglie di farlo.


“Il Dono è una parte imprescindibile di qualsiasi attività del volontariato – commenta il Presidente della Fondazione Casa del Volontariato Nicola Marino – ed è per questo che la FCV ha aderito sin da subito a questa serie di iniziative. L’auspicio è che riflettere su tali argomenti attraverso eventi così differenti tra loro possa rendere le nostre collettività sempre più consapevoli di come non possano esistere sviluppo e coesione sociale senza che i valori di reciprocità e solidarietà siano ben presenti. “
“Il Dono – gli fa eco Ernesto Giocolano dell’associazione I Giovani per Carpi – è alla base delle nostra società, molto più di quanto si pensi, in quanto componente fondamentale di ogni relazione. Donare, ricevere e ricambiare sono le parole chiave alla base della Settimana del dono.”


 
La Settimana del Dono è promossa da I Giovani per Carpi, in collaborazione con Legambiente, Mangabeats, AIDO, ASI, AVIS, AMO, CSI, GAFA, Fondazione Migrantes, Cooperativa sociale ANS, con l’aiuto del Centro sociale Guerzoni, del Centro commerciale Borogiosioso e ACI Modena, con il supporto di Fondazione Casa del Volontariato, Centro Servizi Volontariato, il patrocinio del Comune di Carpi e il contributo di Fondazione CR Carpi.